Foris veste Frame di bianco per il Fuorisalone 2017

MILANO – Mostrare le mille sfaccettature del bianco attraverso le sue tonalità per raccontare un colore che è dentro di noi.

Bianco come massima sintesi, il punto d’arrivo e non di partenza: con questo obiettivo Foris l’origine delle idee ha scelto di presentare lo Studio Formidable al White in The City 2017, percorso che dal 4 al 9 aprile aprirà alle installazioni di celebri archistar mondiali i più bei palazzi di Milano.

Tra i partecipanti Boeri, Libeskind, Chipperfield, Urquiola e Zaha Hadid Architects, per farsi un’idea del progetto curato da Giulio Cappellini, ai quali faranno da sfondo la Pinacoteca di Brera, l’Accademia di Belle Arti di Brera, la ex chiesa di San Carpoforo e Palazzo Cusani.

All’interno di questo contenitore Foris presenterà la sua nuova lampada Frame, disegnata da Giulia Ciccarese (28) e Devis Busato (35), rispettivamente interior designer e architetto, che nel 2014 inaugurano lo Studio formIDable.

Da allora sono numerose le collaborazioni con grandi aziende italiane dell’arredo d’interni, coronate oggi dalla presenza di ben due loro opere in diversi spazi della Design Week milanese 2017.

L’installazione sarà predisposta nel salone dello Spazio Class Editori Space (Via Burigozzo 1/B, incrocio con Corso Italia) dove una serie di giovani designer provenienti da varie parti del mondo daranno la loro espressione del bianco nei modi più differenti.

L’obiettivo è lasciare una traccia forte nell’arredo.

Frame è una famiglia di lampade a parete, sospensione e da terra, pensata per dare forma ed incorniciare la luce.

Tramite un sistema di profili metallici rettangolari e agganci magnetici è stato realizzato il supporto per il posizionamento delle frame, vere e proprie “cornici di luce” di forma quadrata che permettono di dare vita a diverse configurazioni spaziali.

Non abbiamo voluto dare limiti ne dimensionali ne di materia, ancora una volta vedremo oggetti molto diversi tra di loro, oggetti puramente decorativi, oggetti da indossare, da guardare, oggetti funzionali che con materiali diversi e con forme diverse ancora una volta enfatizzano questo bianco.

continua il curatore Giulio Cappellini

Penso che l’aspetto fondamentale sia quello di privilegiare la qualità, sicuramente la design week milanese continua ad essere la più importante al mondo, dobbiamo tassativamente difendere la qualità delle installazioni.

 

Ricevi l'invito per l'evento frame al white in the city milano dal 4 al 9 aprile 2017